Studio QSA – Consulenza e Servizi alle Imprese – Teramo
  • Contatto Telefonico
    347 00 00 749 | 339 46 21360
  • Indirizzo
    Via del Ponte, 12 - Montorio al V. (TE)
  • Orari Ufficio
    Lun - Ven : 9-13 15-18

New to site?


Login

Lost password? (X)

Already have an account?


Signup

(X)
Farooq

Rilancio ed ammodernamento strutturale e tecnologico delle imprese artigiane

HomeArticoliRilancio ed ammodernamento strutturale e tecnologico delle imprese artigiane
09
Nov
Rilancio ed ammodernamento strutturale e tecnologico delle imprese artigiane

Dotazione: € 6.188.192,11

Destinatari
Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (mPMI), così come definite dall’Allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, iscritte in CCIAA con annotazione nella apposita sezione speciale “Artigianato” del registro delle imprese.
Le imprese di cui sopra devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
• Risultare regolarmente iscritta, come “Attiva”, nel Registro delle Imprese istituito presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (albo artigiano);
• Ai fini dell’acquisizione di un punteggio aggiuntivo, l’iscrizione di cui al precedente punto deve risultare effettuata nel periodo compreso tra il 01/01/2020 e il 28/02/2021;
• Avere la sede legale o operativa, interessata dall’investimento, “Attiva” e ubicata nella Regione Abruzzo;
• Essere, al momento della presentazione della domanda, nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non essere in stato di liquidazione o di fallimento né essere soggetta a procedure di fallimento o di concordato preventivo;
• Essere in regola con la normativa in materia di aiuti di Stato.

Settori esclusi
Sono escluse le imprese che, da visura/certificato camerale, ricadono come codice primario di attività nei seguenti settori: pesca e acquacoltura; costruzione navale; industria carboniera; siderurgia; fibre sintetiche; connesse alla produzione primaria (agricoltura e allevamento). Sono inoltre escluse le imprese operanti nei comparti dell’esportazione.

Entità dell’agevolazione
Il progetto d’investimento proposto dovrà prevedere, a pena d’esclusione, una spesa minima (IVA esclusa) pari a € 10.000,00. In relazione all’investimento realizzato, l’intensità massima di aiuto concedibile è pari all’ 80%, fino ad un massimo di euro 50.000,00.

Spese ammissibili
Sono ritenute ammissibili esclusivamente le spese sostenute successivamente alla data di pubblicazione dell’Avviso pubblico sul B.U.R.A.T. (02/11/2022) e fino al termine ultimo dei 9 mesi decorrenti dalla data di pubblicazione della graduatoria sul B.U.R.A.T., salvo un’unica proroga.

Saranno valutati ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento produttivi finalizzati all’ammodernamento tecnologico delle imprese artigiane tramite interventi di acquisizione di macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica.

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni materiali rientranti nelle seguenti categorie:
• spese per l’acquisto di macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica atti ad implementare e migliorare le prestazioni, in termini quantitativi e qualitativi, del prodotto o del processo produttivo;
• mezzi mobili, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni, strettamente necessari al ciclo produttivo.

Periodo di presentazione della domanda
Dalle ore 10:00 di lunedì 14 novembre 2022 e fino alle ore 12:00:00 di lunedì 05 dicembre 2022.

Per informazioni
Studio QSA: 339/4621360 – amministrazione@studioqsa.com


Related Posts
Bisogno di info? Scrivici