Studio QSA – Consulenza e Servizi alle Imprese – Teramo
  • Contatto Telefonico
    347 00 00 749 | 339 46 21360
  • Indirizzo
    Via del Ponte, 12 - Montorio al V. (TE)
  • Orari Ufficio
    Lun - Ven : 9-13 15-18

New to site?


Login

Lost password? (X)

Already have an account?


Signup

(X)
Farooq

Nuova Sabatini, ecco i dettagli sul rifinanziamento della misura

HomeNotizieNuova Sabatini, ecco i dettagli sul rifinanziamento della misura
27
Lug
Nuova Sabatini, ecco i dettagli sul rifinanziamento della misura
  • Author
    Studio QSA
  • Comments
    0 Comments
  • Category
Il governo rifinanzia la Nuova Sabatini, con il decreto legge uscito nel pomeriggio del 30 giugno il Governo ha stanziato 600 milioni per il rifinanziamento della Nuova Sabatini ed ha, inoltre, semplificato la misura prevedendo la liquidazione in un’unica soluzione anche delle istanze antecedenti al 1° gennaio 2021.
Si conferma, ancora una volta, la volontà politica di sostenere gli investimenti aziendali come motore della ripresa economica.
BENEFICIARI

Tutte le Piccole e Medie Imprese (PMI) che intendono acquistare macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa e attrezzature nuovi di fabbrica e che alla data di presentazione della domanda:

  1. hanno una sede operativa in Italia e sono regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle imprese;
  2. sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
  3. non rientrano tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea;
  4. non si trovano in condizioni tali da risultare impresa in difficoltà.

SETTORI ATTIVITÀ
Tutte ad esclusione delle imprese operanti nei settori:

  • dell’industria carboniera;
  • delle attività finanziarie e assicurative (sezione K della classificazione delle attività economiche ATECO 2007);
  • della fabbricazione di prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti lattiero caseari.

ATTIVITÀ AGEVOLABILI
L’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.

SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili riguardano:

  • l’acquisto o l’acquisizione in leasing di macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo;
  • hardware, software e tecnologie digitali.

Risultano escluse le spese relative a:

  • terreni e fabbricati;
  • immobilizzazioni in corso e acconti.

Gli investimenti devono essere avviati successivamente alla data della domanda di accesso ai contributi.
Per avvio dell’investimento si intende la data del primo titolo di spesa ammissibile. Gli investimenti devono essere conclusi entro il periodo di preammortamento o di prelocazione, della durata massima di dodici mesi dalla data di stipula del finanziamento. A tale fine è presa in considerazione la data dell’ultimo titolo di spesa riferito all’investimento o, nel caso di operazione in leasing, la data di consegna del bene.

INTENSITÀ
Il finanziamento, o leasing finanziario, dopo il Decreto crescita copre fino al 100% dei costi ammissibili per un importo massimo di 4.000.000 euro e un minimo di 20.000,00 euro, anche frazionato in più iniziative di acquisto, per una durata massima di 5 anni dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

Il decreto Agosto 2020 aveva previsto l’erogazione del contributo in unica soluzione per finanziamenti non superiori a 200.000 euro, la legge di bilancio 2021 prevede l’erogazione del contributo in un’unica soluzione senza limiti di importo. Con decreto-legge del 30 giugno 2021 il governo ha previsto di liquidare in un’unica soluzione, d’ufficio, anche le agevolazioni già concesse prima del 1° gennaio 2021.


Related Posts
Bisogno di info? Scrivici